POLITICHE SOCIALI

POLITICHE SOCIALI

Dettagli Programma

LE AZIONI A BREVE TERMINE

  • Mantenimento della forma consortile del C.I.S.S.A.C.A. per la gestione, in forma associata, degli interventi e dei servizi socio assistenziali di competenza comunale (L. 328/2000 – L.R. 1/2004).
  • Potenziamento del Punto Unico di Accesso Sociale.
  • Creazione di un tavolo di condivisione e concertazione permanente che riunisca tutti gli attori operanti nel Terzo Settore.
  • Sperimentazione di progetti mirati di educativa di strada rivolti a preadolescenti e adolescenti.
  • Promozione di corsi di formazione professionale in collaborazione con agenzie accreditate e finanziati dal Fondo Sociale Europeo.
  • Censimento da parte del Disability Manager comunale di tutti i punti critici a limitata accessibilità ancora presenti in città e nei sobborghi.
  • Censimento del patrimonio immobiliare pubblico e privato (Banche, Fondazioni e Costruttori) inutilizzato.
  • Sostegno ai soggetti deboli in cerca di abitazione con interventi di mediazione con i proprietari attraverso l’attivazione dell’Agenzia Sociale per la Locazione.

 

LE AZIONI A LUNGO TERMINE

  • Regolamentazione dei rapporti con il Terzo Settore volta alla creazione di una cabina di regia comunale per la gestione degli interventi realizzati in convenzione.
  • Introduzione di nuovi strumenti che abbinino il sostegno economico a forme di restituzione alla collettività (Baratto Amministrativo, Banca del Tempo…).
  • Incentivazione dell’offerta di affitto di alloggi privati a canone concordato attraverso la riduzione delle tasse comunali.
  • Aumento della disponibilità di alloggi di edilizia popolare e sociale utilizzando il sistema del project financing.
  • Richiesta di acquisizione immobili demaniali presenti in città da destinare all’emergenza abitativa prevedendo interventi di manutenzione ed eventuale autorecupero.


    FOCUS PARI OPPORTUNITÁ

    Nello specifico, ferma la stretta connessione della materia con altre aree programmatiche, il M5S propone nel breve periodo:

    • Promuovere all’interno dell’amministrazione modi e strumenti per lavorare insieme sia all’interno degli uffici, sia nelle relazioni con i cittadini e le cittadine

    • Riconoscere e promuovere le attività delle associazioni e dei gruppi contro la Violenza alle donne, anche attraverso l’uso degli strumenti di finanziamento europei come già anticipato nell’incontro con l’associazione Medea

    • Potenziamento dei servizi e delle informazioni presenti nel canale pari opportunità presenti sul sito del comune di alessandria

    • Adesione del comune alle giornate mondiali contro la violenza sulle donne del 25 Novembre e della Donna del 8 Marzo

    Nel Medio periodo:

    • Apertura di spazi di ascolto e realizzazione di materiale informativo in collaborazione con i servizi comunali e le associazioni per il contrasto alla violenza sulle donne e ai maltrattamenti

    • Attività di formazione specifiche del personale sul tema della discriminazione nonché della polizia municipale per la prevenzione di fenomeni di violenza sui più deboli.

    1. Uguaglianza e non discriminazione LGBT, Religione, Razza.

    Breve periodo:

    • Sviluppo di un piano di politiche attive (sportelli comunicazione e manifestazioni), in collaborazione con i servizi comunali e le associazioni in tema di diritti LGBT

    • Revisione e razionalizzazione degli uffici comunali preposti alla ricezione delle domande per le unioni civili.

    • Sviluppo di un piano di politiche attive per l’integrazione e la sicurezza con riguardo alla discriminazione razziale contro i migranti. Attivazione delle convenzioni previste dalla legge con le cooperative assegnatarie per l’impiego dei migranti e richiedenti asilo in attività di pubblica utilità ( da problema a risorsa per la comunità)

    Medio Periodo:

    • Sviluppo di un corso di formazione sul bullismo e fenomeni discriminatori omo-lesbo-bi-transfobico rivolto principalmente all’amministrazione per la sensibilizzazione del personale su tali tematiche

    • Sostegno e sviluppo al progetto di sensibilizzazione dell’amministrazione e della cittadinanza in occasione delle giornate del 17 Maggio e del 20 Novembre e di altre iniziative legate al mondo LGBT

    • Sviluppo di un progetto di integrazione e confronto (comunicazione e incontri) delle diverse componenti religiose e delle comunità esistenti finalizzate all’inclusione sociale delle nuove comunità